Categoria: Migranti mondo

Tra diplomazia e amarezza: COP26 e Paesi poveri, il giorno dopo. Migranti ambientali, gli scenari

Un articolo di Giovanni Godio pubblicato lunedì 15 novembre da Vie di fuga ci offre un quadro completo sugli esiti della COP26 di Glasgow e, in particolare, segnala che nel corso del 2020 i disastri ambientali (per il 98% di origine meteorologica) hanno messo in fuga all’interno dei loro Paesi 30,7 milioni di persone in tutto il mondo.

Se questa è l’Europa. Una cortina di ferro per i migranti

Papa Francesco: «le moderne muraglie sono una cosa insensata, che separa e contrappone i popoli» e Nello Scavo ci ricorda che sono 65 i muri costruiti nel mondo negli ultimi 50 anni. Ma dietro ai muri non ci sono solo migliaia di persone che cercano di fuggire da guerre, persecuzioni o dalla fame ma tanti, tanti soldi: un colossale giro d’affari.