Categoria: Minori

A Lesbo, tra i bimbi di Kara Tepe. «Lezioni per poter sopravvivere»

Gli insegnanti dell’organizzazione ‘Wave of Hope’, rifugiati loro stessi, passano di tenda in tenda per invitare uno a uno i bambini del campo di d’emergenza di Kara Tepe, sull’isola di Lesbo, a partecipare alla scuola di lingua. I bambini del campo portano addosso segni profondi di disagio: l’organizzazione Medici senza Frontiere, che sull’isola ha un centro di salute mentale, denuncia in questi giorni di aver trattato, nel 2020, 49 casi di bambini e ragazzi con intenzioni suicide, altri bambini presentano sintomi profondamente preoccupanti, tra cui sonnambulismo, incubi, comportamenti regressivi, autolesionismo, sintomi depressivi e alcuni casi estremi di psicosi reattiva.