Ius culturae. «Il nostro Paese», la docu-serie che racconta come italiani si diventa

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. paola mariani ha detto:

    Da totale inesperta presuntuosa ho qualche riserva sullo ius soli (che, se però studiato bene – con tutte le regole ben chiare – potrebbe portare ad un buon risultato), ne ho decisamente meno sullo ius culturae. Nati qui o comunque studenti qui fin dalle elementari, strada fatta accanto ai loro compagni italiani (talvolta più somari perché non hanno lo stesso desiderio di emergere), cultura respirata attraverso letture, film, quotidianità….ma cosa vogliamo ancora per dichiararli italiani a tutti gli effetti? La Bossi -Fini va rivisitata, bisogna prendere coscienza che la natalità è in caduta libera, che i vecchi (io ne ho 80) possono solo parlare ma non lavorare, che abbiamo un impellente bisogno di giovani che si rimbocchino le mani per fare girare la macchina Italia………….e il gioco è fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *