Corridoi umanitari, nuovi arrivi di 86 rifugiati siriani dal Libano

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. paola mariani ha detto:

    A Rivalta di Torino abbiamo accolto la famiglia Suleiman, otto persone, di cui una bimba affetta da grave male. Venerdì organizzeremo una grande festa di benvenuto; ciascuno ha il suo compito (Questura, burocrazia, Italiano, scuola, contatti vari…..) e tante famiglie rivaltesi pensano al sostentamento. Sono accolti nella casa del Filo d’Erba, un presidio di Libera, con annesso vivaio, punto di riferimento per tanti rivaltesi.
    Non sarà facile, ma i corridoi umanitari si rivelano essere l’unica strada sicura. Grazie a tutti quelli che ci lavorano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *