“Farsi prossimi” nonostante paure e pregiudizi: i video e i materiali verso la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2020

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. paola mariani ha detto:

    Conoscere per comprendere. per condividere, per camminare affiancati. Per supportarsi a vicenda. Per ridere e piangere con l’altro. per conoscere i suoi usi e costumi. per tacere rispettando il suo silenzio. Per amare, per perdonare, per trovare sempre nuovi amici.

    • Giada Pettorossi ha detto:

      Parole meravigliose che ci scaldano il cuore, sig.ra Mariani Andolfi. Grazie!
      Speriamo di poterla incontrare a settembre durante gli eventi che abbiamo organizzato in occasione della 106° Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato! Tutti gratuiti con prenotazione obbligatoria a prenotazioni@upmtorino.it.
      Le segnalo in particolare lo spettacolo del Regio Itinerante “Migranti. Quando a partire eravamo noi” il 31 agosto ore 21 presso la Chiesa SS.Pietro e Paolo di Pianezza (TO) e lo spettacolo teatrale “Pierre e Mohamed” che si terrà il 3 settembre al Centro Congressi Santo Volto (Via Borgaro, 1 – Torino).

      Le auguro una buona giornata,

      Giada Pettorossi – Ufficio Pastorale Migranti (Arcidiocesi di Torino)

Rispondi a paola mariani Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *