Zone rosse, lavoro nero: VIII rapporto di MEDU sulle condizioni di vita e di lavoro dei braccianti della Piana di Gioia Tauro

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. paola mariani ha detto:

    Per me, cittadina anziana ma ancora attiva nel campo della “politica”, resta un mistero il fatto che, dopo anni e anni di lotte allo sfruttamento, caporalato, omertà ecc…, non si sia ancora giunti ad una gestione onesta, umana, chiara, visibile, rispettosa dei diritti umani, del lavoro di persone italiane e non, coinvolte nella raccolta stagionale ortofrutticola, sud e nord Italia. Mah, troppi interessi, inesistente attenzione all’altro, connivenze di ogni genere ecc….
    Riusciranno i nostri eroi ad uscire prima o poi da questo buco nero? Io posso solo pregare, il che, scusate, non è proprio poco!

  2. paola mariani ha detto:

    aggiungo il sito della Associazione di cui faccio parte da 34 anni, da quando è nata. Vale la pena dare uno sguardo al sito.
    Ai Padri MC devo moltissimo, mi hanno fatto crescere….

    • Redazione ha detto:

      La ringrazio per l’attenzione che ci dedica e per i suoi commenti: sempre spunto di riflessioni per tutti noi e andrò certamente a consultare il sito della sua Associazione.
      La saluto molto cordialmente, Walter Vergnano (volontario UPM)

  3. paola mariani ha detto:

    Sito web dell’Associazione Amici Missioni Consolata, corso Ferrucci 14, Torino.

    amicimissioni.consolata.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *