Permesso di soggiorno

Cosa fare per richiedere il Permesso/Carta di Soggiorno

In virtù della convenzione stipulata tra il Ministero dell’Interno e Poste Italiane SPA, ai sensi dell’art. 39, comma 4 bis della Legge 16 gennaio 2003, n. 3 , come modificato dall’art. 1 quinquies, della Legge 12 novembre 2004, n.271, le istanze di rilascio e rinnovo di permesso e carta di soggiorno per cittadini extracomunitari rientranti nelle seguenti tipologie dovranno essere presentate dall’interessato presso gli Uffici Postali abilitati (vedi Ricerca Strutture ) utilizzando l’apposito kit a banda gialla disponibile presso tutti gli uffici postali, i Patronati ed i Comuni abilitati. All’atto della presentazione della istanza, lo straniero dovrà provvedere al pagamento di € 30,00, così come stabilito con Decreto del Ministro dell’Interno del 12 ottobre 2005.

In conformità agli obblighi derivanti dal REG.CE n.1030 del 13 giugno 2002, che istituisce un modello uniforme di permesso di soggiorno, a decorrere dal 1° gennaio 2006 è previsto il rilascio del permesso di soggiorno elettronico, in sostituzione di quello cartaceo. Con decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro dell’Interno, è fissato in € 30,46 il corrispettivo del rilascio del permesso di soggiorno elettronico. Il pagamento è effettuato tramite appositi bollettini di c/c postale premarcati (PDF), disponibili presso gli uffici postali abilitati alla ricezione delle istanze e pagabili presso qualunque ufficio postale;

Termini e durata:

Il rinnovo del permesso di soggiorno è richiesto dallo straniero al Questore della provincia in cui dimora nel termine di:

  • novanta giorni dalla scadenza, per i permessi di soggiorno per lavoro e famiglia di durata biennale,
  • sessanta giorni per quelli per lavoro annuale,
  • trenta giorni per le restanti tipologie di permesso di soggiorno.

La durata del permesso di soggiorno non rilasciato per motivi di lavoro e famiglia è quella prevista dal visto di ingresso. La durata non può comunque essere:

  1. superiore a tre mesi per affari e turismo;
  2. superiore ad un anno, in relazione alla frequenza di un corso per studio o per formazione. Il permesso è rinnovabile annualmente nel caso di corsi pluriennali;
  3. superiore a due anni per lavoro autonomo, per lavoro subordinato a tempo indeterminato o per ricongiungimento familiare.

Chi lo richiede presso gli uffici postali abilitati:

La presentazione delle domande presso gli uffici postali è obbligatoria per gli stranieri, mentre è facoltativa per i cittadini di uno stato membro dell’Unione europea.

I cittadini extracomunitari richiedenti il rilascio, il rinnovo e l’aggiornamento della carta e del permesso soggiorno per uno dei motivi di cui all’elenco sotto indicato, dovranno rivolgersi a POSTE TORINO, che ha attivato 126 sportelli espressamente dedicati al ritiro delle istanze, contrassegnati dal logo “Sportello Amico” indipendentemente dal luogo di residenza o domicilio:

Le tipologie di permessi di soggiorno, la cui richiesta avverrà tramite Ufficio postale, sono:

  • Adozione
  • Affidamento
  • Aggiornamento della carta di soggiorno
  • Aggiornamento permesso di soggiorno (cambio domicilio, stato civile, inserimento figli, cambio passaporto)
  • Attesa occupazione
  • Attesa riacquisto cittadinanza
  • Asilo politico rinnovo
  • Carta di soggiorno cittadini U.E.
  • Carta di soggiorno per stranieri
  • Conversione permesso di soggiorno
  • Duplicato della carta di soggiorno
  • Duplicato Permesso di soggiorno
  • Famiglia
  • Famiglia minore 14-18 anni
  • Lavoro Autonomo
  • Lavoro Subordinato
  • Lavoro casi particolari previsti
  • Lavoro subordinato-stagionale
  • Missione
  • Motivi Religiosi
  • Residenza elettiva
  • Ricerca scientifica
  • Status apolide rinnovo
  • Studio
  • Tirocinio formazione professionale
  • Turismo

Presso tutti gli uffici postali saranno in distribuzione i kit per la presentazione delle domande di rilascio/rinnovo dei documenti di soggiorno, distinti da una banda gialla per le istanze dei cittadini stranieri e da una banda blu per quelle dei cittadini comunitari.

Gli stranieri che hanno presentato la domanda tramite gli uffici postali si dovranno recare presso l’ufficio immigrazione due volte: la prima, convocati con lettera raccomandata, per essere sottoposti ai rilievi foto-dattiloscopici, nei casi previsti dalla legge; in quest’occasione dovranno presentare 4 fotografie formato tessera con fondo bianco. La seconda volta per il ritiro del documento di soggiorno.
I cittadini comunitari saranno convocati presso l’Ufficio immigrazione solo per la consegna della carta di soggiorno e dovranno esibire 4 fotografie.

Attenzione:
La domanda non potrà essere esaminata in caso di mancata sottoscrizione dell’interessato e deve essere presentata presso uno degli sportelli abilitati indicati nel sito www.poste.it e www.interno.it.
Al momento della presentazione della istanza lo straniero deve essere identificato con passaporto o altro documento equipollente.

La domanda deve essere presentata in busta aperta, l’operatore di poste provvederà a consegnare la ricevuta della raccomandata per la compilazione da parte dell’istante. In caso di richiesta di rinnovo è necessario inserire nella busta la fotocopia del permesso – carta di soggiorno da rinnovare o da aggiornare.

Per informazioni di carattere generale si può chiamare il call center 800.309.309, la telefonata è gratuita ed il servizio è disponibile anche in arabo, francese, inglese e spagnolo.

Per informazioni più dettagliate può essere consultato il sito www.portaleimmigrazione.it disponibile anche in inglese, francese, spagnolo e tedesco.

Sia tramite il call center, che tramite il portale, lo straniero in possesso della ricevuta dell’istanza può conoscere lo stato della pratica, utilizzando l’userid e la password posti in alto sulla ricevuta di accettazione della domanda rilasciata dall’ufficio postale.

Chi lo richiede presso gli Uffici Immigrazione delle Questure:

Continuano invece a presentarsi presso la Questura di TORINO (Sportello di Corso Verona n. 4, dal lunedì al venerdì, con orario 8,30.00/13,30 e dal martedì al giovedì con orario 15,00/17,15) e presso i Commissariati distaccati di Ivrea e Bardonecchia le domande relative alle seguenti tipologie di soggiorno:

  • Domanda di rilascio/rinnovo di permesso di soggiorno per coesione con cittadino straniero
  • Affari
  • Cure Mediche
  • Gara sportiva
  • Motivi Umanitari
  • Asilo politico (Richiesta-rilascio)
  • Minore età
  • Giustizia
  • Status apolide (rilascio)
  • Integrazione minore
  • Invito

Test di italiano

Con la circolare del 16 novembre 2010, il Ministero dell’interno ha reso noto che dal 9 dicembre p.v. entrerà in vigore il decreto ministeriale del 4 giugno 2010 che disciplina le modalità di svolgimento del test di conoscenza della lingua italiana, che dovranno sostenere gli stranieri che intendono richiedere il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.

Ulteriori informazioni in questo post.

  • CITTADINI COMUNITARI Con decorrenza 11 aprile 2007,data di entrata in vigore del d.lgs. n. 30 del 6 febbraio 2007, i cittadini comunitari che intendono soggiornare ed eventualmente risiedere in Italia per periodi superiori ai tre mesi, sono tenuti a richiedere l’attestazione anagrafica al Comune di residenza.