Razzismo a Roma: cinese picchiato da 5 italiani

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Qui Zingarolandia ha detto:

    Razzismo e xenofobia vengono additati di continuo ormai ad ogni tentativo di difesa dei propri diritti acquisiti (cittadinanza e nazionalità), laicità, quiete pubblica, perfino riguardo la peculiarità dei prodotti tipici locali…
    Un scusante, quindi, strumentalizzata da giornali e TV di questo paese comatoso, che ne fa bandiera pur di non farsi escludere dal circo ipocrita dei governanti e dai lauti guadagni o sperperi di denaro pubblico che ne derivano.
    Quanti personaggi di potere meschini e traditori si sognerebbero mai di schierarsi?
    Nessuno, come nessuno poi si ricorda di coloro che ogni giorno capitano sotto le violenze di ogni genere che scaturiscono da parte degli stranieri, delle minoranze religiose e culture straniere che entrano tranquillamente in Italia: dai prodotti economici copiati alle violenze fisiche terminanti con omicidi barbari dai particolari raccapriccianti (e come non se ne vedevano dagli inizi del secolo scorso).
    Persino Berlusconi fa guerra a tradimento al dittatore (Saddam) ma poi si accorda con l’altro (il dittatore Gheddafi) che ci ha sparato missili su Lampedusa e ucciso decine di pescatori siciliani: colui che oggi preferisce mandargli immigrati e delinquenti perchè ne incassa le tangenti mafiose d’uscita dietro qualche soldarello per alimentare Mediaset, ENI & Co….
    Il punto ora è resistere!
    Non si deve svilire ancor di più l’elemento sociale coesivo di tanti valori e identità diffusesi qui già da secoli, mascherandolo con uno spirito democratico distorto, dove si vuol inculcare che ‘siamo tutti uguali’ ma che poi a perdere, subendo le maggiori conseguenze, è sempre solo il singolo italiano malcapitato (che inutilmente cerca giustizia, che in effetti ha tutto da perdere qui).
    In nome di cosa quindi si dovrebbe continuare con tutto questo permessivismo e tolleranza, lasciandoci intossicare dalle solite accuse di antisemitismo, terrorismo, e xenofobia?
    Per lasciare il nostro Paese, così, ai primi imbecilli venuti da fuori?
    Non bastavano quelli di dentro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.